Lisbona, Portogallo (2023)

Data: 1 – 6 agosto 2023

Pontefice: Francesco

Tema: «Maria si alzò e andò in fretta» (Lc 1, 39)

Inno: “Há Pressa no Ar” (C’è fretta nell’aria)

 

 

 

“Dio ci ama come siamo. Tutti, tutti, tutti!”.  Così, Papa Francesco ha aperto la Gmg di Lisbona, alla presenza di oltre 500mila giovani che sono diventati quasi 1 milione e mezzo nei giorni successivi. “Voi non siete qui per caso. Il Signore vi ha chiamati, non solo in questi giorni, ma dall’inizio dei vostri giorni. Sì, Lui vi ha chiamati per nome.” Rivolgendosi ai ragazzi, Francesco li ha invitati a pensare “a questa cosa tanto bella: che Dio ci ama, Dio ci ama come siamo, non come vorremmo essere o come la società vorrebbe che fossimo: come siamo. Ci ama con i difetti che abbiamo, con le limitazioni che abbiamo e con la voglia che abbiamo di andare avanti nella vita. Dio ci chiama così: abbiate fiducia perché Dio è padre, ed è un padre che ci ama, un padre che ci vuole bene”.

Nel corso della messa conclusiva, invece, il Santo Padre ha posto ai giovani presenti al Parco Tejo la domanda: “cosa portiamo con noi ritornando alla vita quotidiana? Vorrei rispondere a questo interrogativo con tre verbi, seguendo il Vangelo che abbiamo ascoltato. Che cosa portiamo? Brillare, ascoltare, non temere”.

La novità di questa Gmg 2023 è stata nell’atteso annuncio della seguente Giornata Mondiale che sarà solo nel 2027, a Seoul in Corea del Sud. Nel 2025, invece, tutti sono stati invitati a partecipare al Giubileo dei giovani a Roma.

Tutti gli interventi del Santo Padrehttps://www.vatican.va/content/francesco/it/travels/2023/outside/documents/portogallo-gmg-2023.html 

GMG Lisbona 2023: siamo in cammino

Dal 16 al 19 ottobre, tutte le équipe del Comitato Organizzatore Locale (COL) della GMG di Lisbona 2023, guidate da Dom Américo Aguiar, Presidente della Fondazione GMG Lisbona 2023, i responsabili della pastorale giovanile delle Conferenze episcopali di tutto il mondo, così come dei movimenti ecclesiali e delle congregazioni religiose, si sono riuniti a Fatima (Portogallo) per preparare la GMG di Lisbona 2023, che si svolgerà in Portogallo dal 1° al 6 agosto 2023. Erano presenti il cardinale Kevin Farrell, prefetto del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, come anche l’arcivescovo Manuel Clemente, cardinale patriarca di Lisbona.

All’incontro, promosso dal Comitato organizzatore locale e dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, hanno partecipato circa 280 persone provenienti da 180 Paesi. L’obiettivo era quello di fare il punto sul lavoro pastorale, liturgico e logistico e di preparare insieme la prossima Giornata Mondiale della Gioventù.

Anche la Fondazione era presente e ha partecipato ai lavori con il suo Presidente, Daniele Bruno, e il Vicepresidente, presentando all’Assemblea il lavoro fatto dalla Fondazione, i Convegni sulla Cura del Creato e questo sito.
I rappresentati della Fondazione, inoltre, hanno avuto un incontro a Lisbona con la rettrice dell’Università Cattolica del Portogallo (e presidente della Federazione internazionale delle università cattoliche) professoressa Isabel Capeloa Gil, che ha dato la disponibilità dell’Ateneo per ospitare il prossimo Convegno sulla Cura del Creato il 31 luglio 2023, proprio nell’ambito della XXXVIII Giornata Mondiale della Gioventù.

L’ultimo giorno dell’incontro, i partecipanti hanno avuto anche l’opportunità di fare un giro per Lisbona e visitare il Parco del Tejo, dove si svolgeranno gli eventi centrali della GMG.